celiachia

Celiachia nei bimbi, diagnosi più semplice tenendo d’occhio la crescita.
Valutare parametri relativi allo sviluppo può facilitare il riconoscimento dell’intolleranza nei bambini, anche le donne sono sotto-diagnosticate. Le diagnosi di celiachia aumentano al ritmo del 10 per cento ogni anno, ma siamo ancora ben lontani dall’aver riconosciuto tutti i circa 600mila intolleranti al glutine che, stando alle stime degli esperti, sarebbero presenti nel nostro Paese. Un problema soprattutto nei bambini, perché la mancata diagnosi può comprometterne lo sviluppo, e nelle donne, dove gli “effetti collaterali” di una dieta che non sia priva di glutine pesano molto sulla fertilità. Riconoscere presto e bene la celiachia però sembra possibile: uno studio finlandese ha dimostrato che lo screening di cinque parametri relativi alla crescita può aiutare a identificare i casi pediatrici, la guida “Donna e celiachia” pubblicata dall’Associazione Italiana Celiachia, aiuta le donne a capire se soffrono di intolleranza al glutine.